Lucashouse

Monte Amiata unveiled

Dintorni


Zona di congiunzione  e di confluenza tra la Maremma  e il Parco naturale della Val D’orcia, il Monte Amiata è un antico vulcano(1774mlm) nel cui sottosuolo si trovano acque termali, sulla cui vetta è possibile sciare e alle cui pendici si arriva  nei pressi del mare. Le piste da sci sono raggiungibili con dieci minuti di macchina dall’azienda. Lo sci invernale può contare su svariati Km di piste attrezzate con due seggiovie e impianti di risalita. Moltissimi gli itinerari per visitare e apprezzare i dintorni: dai bagni nei fiumi montani alle terme libere nei boschi o ai paesi con vocazione termale dove potersi rigenerare. E le passeggiate al fresco sulla Vetta dell’Amiata o al Parco Faunistico e il Monte Labro, cuore stesso del Parco ,con la sua vista mozzafiato che spazia sino all’Argentario  e alla costa D’Argento, raggiungibili , a loro volta , per gite in giornata.E poi la  zona di Pitigliano, Sorano,Sovana, per godersi poi un bagno a Saturnia,non dimenticando Montalcino, mecca del Brunello, e l‘Abbazia di San Antimo. Decine i paesi medioevali ,con impianti architettonici conservati come solo in Toscana accade.

Terme

A poca distanza si trovano le terme di San Filippo con le sue spettacolari formazioni calcaree e le sue vasche naturali di acque calde ; poco oltre Bagni Vignone con la bellissima piazza centrale con la grande vasca termale , famosa anche per il film Nostalgia realizzato qui da Tarkovsky . Inoltre San Casciano con le sue lussuose terme , e sugli altri versanti del monte Petriolo verso Siena, con la sua acqua miracolosa e il suo fiume Farma, incontaminato e dalle anse ove nuotare in luoghi ameni, e Saturniache non ha bisogno di presentazioni, dalla fama internazionale.

Luoghi sacri

Il Monte Amiata è da sempre un crocevia di intensa attività spirituale, grazie alle sue Pievi e alla Via Franchigena che la accosta a nord; nei primi del Novecento ha poi visto sorgere la comunità socialcristiana di David Lazzaretti sul Monte Labro; attualmente vi risiede Merigar, sede della Comunità Dzogchen, uno dei maggiori centri di buddhismo tibetano in Italia, i cui monumenti attirano ogni anno turisti da tutto il mondo. E’ sulla strada per Montalcino che troviamo l’Abbazia di San Antimo dove tutte le funzioni vengono cantate in gregoriano e in  lingua latina dal residente gruppo di monaci Benedettini.

Citta d’arte

E proprio qui, a Pescina di Seggiano,  il Giardino di Spoerri, museo di arte contemporanea creato da Daniel Spoerri anch’esso meta per un pubblico internazionale. Incantevole il museo Diocesano di Pienza , che ospita Pale e dipinti della scuola Senese del duecento mentre a Buonconvento da visitare l’Abbazia di Monte Oliveto. Da S. Fiora ed Arcidosso a Monticchiello e Montepulciano è un susseguirsi di paesi medioevali e città rinascimentali. Innumerevoli gli appuntamenti in qualsiasi stagione